Zwei Zeitdokumente – Briefe von Sandor und Frieda Wolf an ihre Freunde in Triest

Die Arbeit am jüngeren jüdischen Friedhof von Eisenstadt hat eine neue Perspektive notwendig gemacht. Während die primäre Frage am älteren jüdischen Friedhof war:

Woher sind die Menschen gekommen, die sich in Eisenstadt ansiedelten und auch hier starben?

war die entscheidende Frage nun:

Cosa è successo ai coniugi, fratelli, figli e nipoti di quegli ebrei che sono sepolti nel cimitero? Potevano fuggire in tempo e sopravvivere o il loro percorso portato ad Auschwitz e la morte?

Quello che sappiamo finora e fatto triste è: Ci sono così tanti membri della famiglia in particolare seconda e terza generazione dei sepolti sui cimiteri ebraici ebrei Eisenstadt che non sono sopravvissuti all'Olocausto. Molti di loro erano non più in vita prima della loro deportazione in Eisenstadt e pertanto non sono conteggiati nelle banche dati delle vittime della Shoah Burgenland.
Il Museo Ebraico austriaco è dedicato a uno dei suoi compiti principali è quello di guardare al di là del "focus regionale" per documentare la storia delle famiglie ebree di Eisenstadt nel modo più indolore possibile. Solo la prima delle due lettere presenti cerchiamo noi rancore quattro vittime della Shoah.

Di seguito sono le due lettere dell'estate del 1945 e 1946i marzo

Profondamente commovente nelle lettere sono il dolore e il dolore di quei membri della famiglia e gli amici che non sono sopravvissuti dell'Olocausto,
il grande e agonizzante incertezza, che avrebbe potuto forse sopravvissuti dai parenti e amici quella terribile di tempo, e - ben visibili soprattutto nel commento scritto a mano nella prima lettera - ad aver sperimentato spesso molto tardi la grande gioia che i singoli membri della famiglia e gli amici ma potrebbe sopravvivere ed erano al sicuro.

Ma l'incertezza è stata spesso una certezza (se anche in questo caso Sandor Lupo non visti): Così è stato per la sua nipote Grete Indietro (Vedi sotto), di cui egli non aveva sentito per tanto tempo, è stato ucciso ad Auschwitz.

prima lettera

Haifa, Estate 1945. L'ultima (sappiamo) Lettera Sandor LupoChe muore il 2 gennaio 1946e destinatario sono Irma e Emilio piano a Trieste. Irma, figlia del commerciante di cuoio Eisenstadt Leopold HirschlerAveva nel 1903, sposò a Baden nei pressi di Vienna Manó Emil piano, il fratello del fondatore di Lionello Stock Spirits impero della e si trasferisce con il marito a Trieste.
Emilio piano è morto nel 1951, Irma piano, b Hirschler, 1972. Con loro sepolto nel cimitero ebraico di Trieste anche il figlio Guido, Born 1904 a Spalato / Split, d. 1992 a Kitzbühel.

L'amicizia profonda e rispettoso tra Sandor Wolf e famiglia Hirschler / piano aveva le sue radici in casa antica e amata, a Eisenstadt. una "Heimatliebe che (probabilmente non solo) Sandor Lupo aveva ausgebläut"Come si legge nella lettera. E può essere chiaramente ripetuto solo: No, Sandor Lupo non aveva alcuna intenzione di tornare Eisenstadt (come spesso affermato, su qui). Sarebbe stato auspicabile lui che avrebbe portato la sua collezione d'arte a Haifa può. Lo spettacolo indegno e diabolica del Burgenland e soprattutto la stampa alla fine del 1950 non hanno né Sandor Lupo ancora guadagnato la sua collezione.




trascrizione:

Irma e piano Emilio, Via [...], Trieste

Cari amici bastone!

Finalmente sei tornato nuovamente nella vostra bella casa, da cui sono stati espulsi dai demoni e sono stati costretti a iniziare la migrazione, si hanno molti anni di molta preoccupazione e problemi causati da voi, ma con l'aiuto e la grazia sano amore di Dio con i vostri bambini e sono illeso venire! Accetta le nostre sincere congratulazioni a voi e le famiglie dei vostri cari figli.

Come mi piacerebbe conoscere la storia della vostra escursione. Come sei venuto poi da Trieste a Spalato, e come poi dalla Jugoslavia, come è diventato una fonte di fuoco, dove sono stati uccisi tanti ebrei, sono guarigione esce in Svizzera! E 'stata una vera impresa a causa del calderone, i Balcani e l'Italia per entrare nella pacifica Svizzera, dove i vostri cari figli erano certamente i mentori!

Ora devo imparare anche curioso di vedere come il futuro delle tue cose sarà come essi sono ancora in Istria e Dalmazia, che si trova in via provvisoria nella sfera iugoslava di influenza!

Purtroppo non ho preoccupazioni meno correlati. I miei negozi di vino in Austria, ma sulla base di un'attività nel settore del commercio non vengono ripristinati. Un attraverso 150 anni di servizio di grandi dimensioni diventano società, che si basa sulla fornitura di vino, che era ancora lontano ubriaco, su un dispositivo di botti che erano probabilmente già bruciato per i clienti che sono morti o (vini, Ed. Nota. D. ) sono corrotti. E quando sono stati passati, vogliono sapere nulla degli ebrei. Il personale che è ebreo, ora sparsi per la maggior parte in tutte le parti del mondo, non è quello di ricostruire il meno, perché né io né mio nipote Hans LupoIl servizio militare inglese - ma viene smobilitato nelle prossime settimane - voglia di tornare in Austria; o solo quando il nostro piccolo soldi va in questo momento alla fine; e si pratica a tornare non trasferibili dalle attività Austria e Ungheria. Ma quello che è successo con una sensazione di grande dolore, perché ci si ausgebläut l'amor di patriaE ora abbiamo il nostro nuovo - hanno imparato ad amare vecchio paese. Ho fatto di Vienna la notizia che la nostra casa di business nel XI. Simmering distretto è, però, che i miei nipoti e mia casa privata è stata bombardata nella Wollzeile. Da Eisenstadt Ho - come si è occupata dai russi - Nessun messaggio. Tuttavia, il Dr Ignaz Friedman, che è rimasto con la sua immediata famiglia viva, mi permetta di dire che il mio museo è solo leggermente danneggiato. E 'vero, avrei potuto sperare almeno hierherzubekommen parti di esso, che naturalmente richiede anche la cortesia di Austria e russi!

Ma la nostra famiglia ei nostri amici hanno sofferto per le atrocità naziste. Budapest è mia nipote Rosa Schmidek nato, Schleiffer (Figlia della sorella di Sandor Lupo Ernestine, N. D. stato WBB), e suo marito e suo nipote, Andris Ney assassinato. anche se hanno ottenuto da me i certificati inviati palestinesi nel giugno 1943e I nostri cugini di Budapest, Gyor e Szombathely vengono assassinati a Pest, erano stati deportati dalla provincia ad Auschwitz intere famiglie. Grete Back, nato Brown - mia nipote (figlia della sorella di Sandor Lupo Flora, N. D. Ndr) -.., (A Lodz Ghetto, ndr) è stato autore deportato e per alcuni anni si sente più nulla di lei - .. Il che significa solo disperazione.

Beinahe der schwerste Schlag für mich ist die Deportation meines intimsten Freundes Dr. Sandor Schwarz aus Sopron, der samt seiner Sekretärin, Irene Breiner – eine Schönberger Tochter aus Eisenstadt, Nichte von Zsiga Schönberger (Sigmund Schönberger, Sohn von Samuel und Bruder von Berthold Schönberger, Anm. d. Verf.), nach Auschwitz deportiert wurde. Ihr Onkel Zsiga Schönberger, ist mit Frau und 90-jähriger Schwiegermutter von Nizza, wohin sie aus Fiume wanderten, nach Polen geschickt worden und [sie alle] werden leider Gottes nicht mehr zurückkehren. Schönbergers waren bei einer französischen Familie gut versteckt, aber er beging den Fehler, dass er Briefe aus seiner früheren Wohnung holen wollte und dabei erwischt und samt seinen Damen dann verschickt wurde. Über Dr. Schwarz sind Gerüchte da, aus Amerika, dass ihn jemand in Deutschland in einem Lager gesprochen hätte; aber wie könnte es sein, dass man von ihm sonst gar kein Lebenszeichen bekommen hat. Dabei hatte er als mein Generalbevollmächtigter angeblich unser großes Weingut in Debrecen verkauft. Ich weiß nicht an wen, und auch nicht wohin das Geld gekommen ist. Hier sind wir alle gesund, ich wurde vor 2 Jahren zweimal operiert, es ist aber gut ausgegangen. Aber unsere geliebte Nichte, Ing. Käthe Böhm, ist im Jahre 1942 an einer schweren Gelbsucht infektiöser Natur gestorben. Sie war nie im Leben krank! Nun hoffe ich auch von Ihnen allen einen Bericht zu bekommen und werde mich freuen nur Günstiges zu hören. Wie geht es Ihren lieben Töchtern? Wo sind Sie? Ich glaube Ihre Ältere ist in Südamerika. Wie sind Ihre lieben Enkelkinder herangewachsen? Bitte grüßen Sie mir Ihre Söhne, Schwiegertöchter und seien Sie selbst innigst gegrüßt von Ihrem getreuen in alter Freundschaft

Sandor Lupo

Sotto la lettera scritta a mano un'aggiunta della sorella di Sandor Wolf, Frieda Löwy-Wolf:

Mia carissima moglie Irma!

E 'stata una grande gioia per me quando ho sentito che si sono salvati con i vostri cari figli. Quali sono i miei cari amici Guido e Mario (Sons of Irma e Emilio piano, n. D. Ed.), Le loro mogli e figli? Chiedo rapporto molto dettagliato. Si saluta il vostro caro marito ei tuoi figli. Si bacia la

Frida.



1908 visite di Irma piano, b Hirschel, ovviamente con alcuni parenti da Trieste, i suoi genitori a Eisenstadt.


Familie Hirschel vor ihrem Haus in der Oberen Gasse im jüdischen Viertel Eisenstadt

davanti Famiglia Hirschel della sua casa nel vicolo superiore nel quartiere ebraico di Eisenstadt



Dr. Mario della, Figlio di Irma piano, il presidente della comunità ebraica di Trieste nato, . 1906 a Spalato / Split, morto nel 1989 a Trieste, 1979 descrive la foto in lingua italiana, Ecco la traduzione:

La foto mostra i miei nonni Leopold e Charlotte Hirschel nel 1908 fuori della sua casa, che esiste ancora oggi. Alle finestre per quattro figlie, una delle quali spettacolo di mia madre. Sulla strada, il figlio Sami e tre nipoti, tra i quali Oscar, tenente all'età di 18 nel giugno 1918 durante l'attacco Asiagio perito, e Ottilie, (ora) 80 anni e ancora in vita.

Nota: idraulici Ottilie, Born 1 Settembre 1894 a Graz, d. 21 gennaio 1989 a Trieste, figlia di Berta e Wilhelm Hirschel idraulici, è la nipote di Irma piano, b Hirschel (Irma e Bertha Hirschel sono le figlie di Leopold Hirschel e Charlotte Tachauer).

seconda lettera

1946a Haifa marzo Frieda Löwy-Wolf, La sorella di Sandor Wolf, la famiglia della informato della morte del fratello:




trascrizione:

Haifa, 3 marzo 1946 a casa invernale, Haifa, Israele

Carissimo amico, carissima moglie Irma, cara piano famiglia!

Con la morte nel cuore ho deciso di scrivere a voi. Il mio amato fratello Sandor Lupo ci ha lasciato per sempre il 2 gennaio. E 'stata una settimana malato e, purtroppo, l'arte dei medici non ha potuto ottenere vivo. Lo conoscevi e compreso il dolore per questo veramente brave persone significare, tutta la famiglia e tutti gli amici. Come aveva potuto essere soddisfatti con le vostre lettere. Stiamo disperatamente in attesa di notizie da voi e ora questa bella venuti con una buona notizia troppo tardi. che ha ricevuto la sua collezione di Eisenstadt intatto e il messaggio di oggi era in ritardo di pochi giorni. Aveva un bello, la vita ricca e lui c'è piaciuto completamente a modo suo. Nemmeno i nazisti potrebbe rovinare la sua bella fede in Dio e il popolo. Si può immaginare come solo e me ho lasciato senza la sensazione amato fratello. Per i tuoi fratelli, cara signora Irma, mi dolgo con voi. Da dove viene Willi? L'abbiamo incontrato lo scorso a Londra.

Per i vostri nipoti Voglio solo congratulo e chiedere ciascuno dei miei giovani amici intimamente salutare oggi. Ingegnere signor Stock I scusa che scrivo tedesco, ma al momento la mia testa e la mente è quello di soffrire, in modo da riflettere i miei pensieri in un'altra lingua. Vi saluto tutti caramente e sono vecchia amicizia
loro

frida Löwy

Vorrei, a nome della vecchia Reiner, che ha festeggiato il suo 80 ° compleanno della società Sandor con noi, alla nipote, la signora piano Otti, chiedere a me.

Nota: Marie Reiner nato, idraulici, Figlia di idraulici Ignaz Isak e Sali Joachim, è la sorella di William idraulici, padre di Ottilie della, Born Idraulici. idraulici Marie sposati Samuel Reiner (dal tedesco Kreutz) a Eisenstadt il 29 novembre 1885



Grazie al mio collega Sonja Apfler per la grande Fondo (le lettere) nella profondità del nostro archivio! :-)